16 luglio 2018

La mia visione di Blog, Social e Forum - EXTRA

Facebook, Twitter, YouTube e Instagram hanno cambiato il nostro modo di usare internet. Certo, non sono gli unici, ma sono i più importanti mezzi che il web ci mette a disposizione per comunicare con gli altri. 
Che ruolo hanno, quindi, i blog e i forum oggi?

social
(Fonte)

Parliamoci chiaro: l'era dei blog e dei forum è finita e non tornerà mai più.
Oggi tutto passa per i social, specie attraverso i video... meglio se comici e scanzonati.
Pochissimi hanno voglia di mettersi a leggere un articolo come questo e a commentare per iniziare una discussione civile.

IL MIO RAPPORTO CON I SOCIAL NETWORK

Io vivo i social da utente tendenzialmente passivo. 
Non pubblico mai nulla di mio pugno, limitandomi a condividere di tanto in tanto degli articoli di giornale e dei video che reputo utili.

Questo fino a quando non ho aperto il mio piccolo angolo personale online.
Ora ho dei profili social dedicati esclusivamente al blog dove pubblicizzo gli articoli e condivido qualche pensiero a tema nerd che verrà poi sviluppato sul blog stesso.
Insomma, sui social ci sono sia come Daniele che come Kiral, ma mi faccio sentire poco.

facebook
(Fonte)

FORUM E BLOG

I forum non li ho mai utilizzati, ero troppo piccolo durante il loro periodo d'oro, quindi non li ho vissuti.
Uguale per i blog, ma il motivo per cui non li seguivo fino ad un anno fa è molto semplice: non sono rintracciabili facilmente, quindi non sapevo quali blogger italiani esistevano.
Non c'è una piattaforma comune dove sono raccolti tutti i blog (se non Google, ovviamente) esattamente come accade, per esempio, con i canali YouTube. 
Per sapere che esiste il blog di TizioCaio, devo avere sottomano un suo articolo, ma se Google non mette il blog di TizioCaio nei risultati di una mia ricerca, non saprò mai della sua esistenza in rete.
Visto che pochissimi utenti dei social seguono i blog, rendendo inesistente la diffusione di TizioCaio tramite le condivisioni, solo una ristrettissima cerchia di blogger ed internauti lo seguirà.

blogger

Ormai i blog sono seguiti da lettori di vecchia data o da altri blogger, ma non è un male... anzi!
In questi piccoli spazi virtuali si crea un'oasi di discussione, un lido dove poter respirare un minimo di pace fuori dal caos dei social
Insomma, forse oggi i blogger dovrebbero esser orgogliosi della loro nicchia e concentrarsi su quella, piuttosto che sulle strategie per diventare a tutti i costi di massa.
Fatemi sapere cosa ne pensate con un commento qui sotto o sui miei social (o cliccando su una delle tre reazioni disponibili)!

23 commenti:

  1. Sostanzialmente sono un utente passivo anch'io, specie su Twitter ( che in principio utilizzai tantissimo ) e Facebook.
    Su quest'ultimo, più per timidezza che per snobismo.
    Ho vissuto l'epoca dei Forum ed un po' la rimpiango, anche perché la considero molto formativa per ciò che concerne la netiquette.
    Esistono comunque ancora dei forum molto tematici che se la passano benissimo ( quelli sportivi in primis ).
    Riguardo al blogging, per me è sempre stato un mero passatempo ed un modo per divulgare qualcosa di mio, ma non ho mai inseguito la notorietà o la massa.
    Però non ci trovo nulla di male in chi lo fa ed in chi riesce ad ottenerla.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me è andata bene perché sostanzialmente la netiquette l'ho sempre trovata normalissima, quindi mi è sempre venuta spontanea pur senza aver vissuto i forum.
      Conosco alcuni forum tematici, specie su fumetti singoli, ma non li visito periodicamente (comunque sono ancora molto attivi, ma il focus non è più lì, la massa non li segue più).

      Ben vengano i blogger che fanno successo, il web alla fine dei conti è una democrazia purissima!

      Elimina
  2. Un giorno (non so se lontano, vicino, remoto) sparirò come blogger, ma mi conserverò i numeri delle persone care che ho conosciuto in questa avventura. Ovviamente se loro saranno d'accordo :).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Speriamo sia più lontano possibile! il mio tienilo pure :D

      Elimina
  3. Il confronto/scontro mondo dei social-blog è un tema decisamente scottante… La soluzione più banale ma, a mio parere, più efficace di questo strano dilemma del web è l'integrazione tra i due strumenti: ognuno sa dare sfogo ad aspetti differenti sia di creatività che di comunicazione che non necessariamente devono essere considerati incompatibili. La vera sfida sta nel trovare il giusto equilibrio per evitare l'"estinzione" di entrambi :D

    Bell'articolo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie!
      Eh sì, uno non toglie necessariamente l'altro! l'equilibrio è sempre la cosa più difficile ma più giusta da trovare XD

      Elimina
  4. Io vengo dai forum, dai siti... e quindi di conseguenza c'è molto di ciò nel mio blogging. Unito al blogging iniziale, prima che diventasse moderno, con seo e guru (gente che però non becca un commento manco dalla ciuccia della mamma). Oggi ovviamente sono anche social... tutto va avanti e mi piace sperimentare, fiero della mia nicchia.
    Sono d'accordo con Fede qui sopra.
    Io so solo che il Moz O'Clock ci sarà sempre: sto programmando bambini-robot appositamente perché continuino il mio lavoro XD

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anni di buon blogging possono compensare uno studio di seo perfetto, magari non economicamente, ma sicuramente umanamente grazie ai commenti XD
      Io sto sviluppando un'intelligenza artificiale capace di gestire un blog: una cosa alla volta ahahahah

      Elimina
    2. Ahahaa se hai sviluppi fammi sapere^^

      Moz-

      Elimina
  5. Il mio rapporto con i social è molto simile al tuo: li uso per ricondividere i miei post e a volte quelli di altri, ma non ci metto mai niente di personale o quasi. Non riesco a sopportare la rapidità di fruizione e di attenzione dei social, ma non se ne può fare a meno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io non apprezzo la rapidità delle informazioni e della "vita" nei social, ma ormai ci sono e vanno accettate ;)

      Elimina
  6. Mi associo agli utenti social passivi.

    RispondiElimina
  7. Discorso tutto condivisibile.
    Sulle ricerche Google hai perfettamente ragione, su Blogspot è più facile riceverne da gente che cerca immagini che da quelli che cercano articoli... almeno per me è così, soprattutto nei periodi in cui ho trattato quasi solo DC.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero, che poi basta conoscere un blog e, se questo ha qualche altro blog in evidenza, se ne possono scoprire molti altri! Ma se per emergere su Google bisogna essere dei webmaster, nessuno saprà mai che esistono un sacco di blogger italiani ancora attivi XD

      Elimina
    2. Sì, la strategia del beccare un blog attivo che è collegato ad altri attivi a me è capitato con Omniverso e Moz.
      Quando io stesso cercavo delle immagini ne ho trovati di molto interessanti (perché non prendo solo l'immagine, vado anche a spulciare) ma erano abbandonati da anni.

      Elimina
    3. Si può dire che ho iniziato a scoprire i blog italiani per caso qualche tempo dopo aver iniziato con il mio.
      Partendo dalla mia nomination ai boomstick di Delux l'anno scorso, ho ricevuto un commento da parte di Moz... da Moz in poi ho scoperto tutti voi XD

      Però è un caso, ho scoperto Delux completamente casualmente e se non avessi mai commentato un suo articolo non avrei mai ricevuto la nomination! Su YT basta farsi un giro nelle tendenze per trovare qualche canale!

      Elimina
  8. Ciao 👋 piacere di conoscerti. Io prima dei 18 anni usavo pochissimo internet, poi dopo aver aperto il blog mi sono iscritta su Twitter, Facebook ed Instagram, ma il mio preferito resta quest'ultimo. 😊 Adoro condividere sia i post che scrivo, che foto ricordo della mia vita. Ottimo post!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, piacere!
      Io tra i tre preferisco Twitter, è più immediato e veloce :D Per i pensieri lunghi uso il blog, per quelli più brevi uso Twitter XD
      Grazie dei complimenti, farò un giro sul tuo blog il prima possibile!

      Elimina
  9. Argh, avevo scritto un commento fantastico ma dallo smartphone non l'ha preso... riproviamo...
    Mi sono avvicinato al web nel periodo dei forum ma non mi hanno mai attirato, probabilmente per questioni di tempo, il forum è interazione e senza quella non si va da nessuna parte.
    I social li ho usati parecchio prima che diventassero quello che sono ora, capisco che possano essere utili per pubblicizzarsi ma le interazioni da social non mi piacciono moltissimo (ieri ho letto una simpatica frase a effetto di un tizio e nei commenti si faceva la gara a chi rispondesse con la battuta più simpatica, nessuno che abbia avuto la minima intenzione di spiegare al tizio quanti errori contenesse la sua brevissima affermazione).
    Il blog è una via di mezzo, puoi parlare di ciò che vuoi, puoi gestire il tempo come vuoi, puoi interagire come meglio credi, puoi esprimere un concetto senza dover per forza essere simpatico (pare che ormai i social servano solo a questo), puoi scrivere un poema o un post da due righe.
    Citandoti, "forse oggi i blogger dovrebbero esser orgogliosi della loro nicchia e concentrarsi su quella, piuttosto che sulle strategie per diventare a tutti i costi di massa", concordo in pieno!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero, concordo su tutto!
      I social sono molto diversi da quando sono nati, per usarli bene o ci si abbandona alle loro logiche, oppure si usano poco cercando di essere più discreti XD

      Elimina
  10. Purtroppo con i social sono passivo anch'io, ma con il blog tutt'altro, il tal senso condivido il suo discorso di Orso e quindi il tuo ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bisogna avere proprio la mentalità da social per viverli al 100%, una cosa che non fa per noi a quanto pare XD

      Elimina