4 marzo 2018

I fumetti che mi hanno formato di più - IMPRESSIONE

Senza alcun dubbio ci sono dei fumetti che hanno fatto breccia nel mio cuore, ma solo pochi di loro mi hanno formato come persona sia caratterialmente che moralmente. In quest'articolo voglio elencarli e parlarne brevemente.


gatsu
Gatsu, il protagonista di Berserk
(Fonte)

  • XIII. Come dissi nell'articolo a lui dedicato, XIII è l'emblema della perfetta narrazione, il punto più alto a cui può ambire una storia ben scritta. Penso che quest'opera non debba mancare nel "curriculum" di lettore fumettistico di qualunque appassionato perché può insegnare come funziona il Mondo con la M maiuscola. XIII è lo spartiacque tra la vita adulta e quella infantile che non dovrebbe mai mancare nella vita di ognuno di noi;

    XIII
    Primo numero di XIII

  • Berserk. Che dire di Berserk? Semplicemente un capolavoro. Vi rimando all'articolo di Moz (del Moz O'Clock) per sapere per bene di cosa parla questo manga, perché dirò solamente ciò che mi ha trasmesso. L'opera di Miura ha dimostrato come la rabbia e la vendetta possano plasmare un uomo e come il valore della fiducia sia essenziale in un rapporto umano. Insomma, Berserk mi ha dato tanto e gli devo molto;

    berserk
    Primo numero di Berserk
  • Gen di Hiroshima. Ne ho già parlato diffusamente in passato: senza Gen di Hiroshima non sarei così avverso alla guerra ed alla violenza in generale. Nel manga di Nakazawa ho trovato lo stesso nucleo di Final Fantasy IX, ovvero un forte inno alla vita;

    gen
    Primo numero di Gen di Hiroshima
  • Le Bizzarre Avventure di JoJo. JoJo è JoJo, non c'è molto da dire. Più che un padre, JoJo è un vero compagno di vita. Ѐ quell'amico che non ti abbandona mai e che sa come farti passare il tempo col sorriso sulle labbra. Leggete JoJo, dannazione!

    jojo
    Personaggi principali della terza serie di JoJo
    (Fonte)
  • Naruto. Con Naruto si torna alla mia infanzia, quando il piccolo Kiral andava alle elementari e alle medie. Il fumetto di Kishimoto mi ha insegnato il valore dell'accettazione del prossimo e del rispetto verso tutti, senza eccezioni. Fortunatamente sono cresciuto con la prima serie e non con quella spazzatura di Shippuden (magari ne parlerò meglio in futuro!);

    naruto
    Primo numero di Naruto
  • Dragon Ball. Vi bastano 5 minuti su questo blog per capire quanto amo Dragon Ball. Ne ho parlato in tutte le salse, ma non mi sono mai fermato a riflettere su ciò che mi ha dato l'opera di quel mattacchione di Akira Toriyama. Probabilmente non sarei il 21enne d'oggi senza di lui, quindi è difficile dire cosa effettivamente mi ha trasmesso. Oltre ad avermi regalato emozioni continue, mi ha modellato come persona, magari di poco... ma l'ha fatto!

    dragonball
    Primo numero di Dragon Ball Full Color
  • One Piece. Ho "scoperto" tardi One Piece, quindi ha solo consolidato i valori in cui credo maggiormente: rispetto, fiducia, curiosità, giustizia e, perché no, quel pizzico di faccia tosta ed ingenuità (in senso buono, ovviamente) che non devono mancare mai;

    onepiece
    Primo numero di One Piece
  • The Seven Deadly Sins. Ho iniziato a leggere questo fumetto da pochissimi mesi, ma ha saputo stupirmi a tal punto da meritare un posto in questa lista. L'epopea di Meliodas forse sta per giungere al termine proprio quest'anno, ma è stata un vero fulmine a ciel sereno. Il suo messaggio (che viene svelato molto avanti nella trama) è quella frase che riecheggia anche in Last Day of June: che cosa sei disposto a fare per amore? Leggete questo manga... non ve ne pentirete, parola mia;

    TSDS
    Alcuni protagonisti di The Seven Deadly Sins
    (Fonte)
  • Fullmetal Alchemist. Non poteva mancare FMA, il capolavoro di Hiromu Arakawa. Mi ha insegnato cosa vuol dire sacrificare se stessi per le persone care e cosa comporta mettere a rischio il futuro di chi mi sta attorno. Un vero masterpiece.

    FMA
    Personaggi principali di Fullmetal Alchemist
    (Fonte)
Bene, questa full immersion nella mia psiche è finita. Chiaramente non ho parlato nel dettaglio dei fumetti che ho citato per ragioni di fruibilità dell'articolo stesso, che sarebbe risultato troppo prolisso.
Fatemi sapere cosa ne pensate con un commento qui sotto o sui miei social (o cliccando su una delle tre reazioni disponibili)!
Essendo affiliato ad Amazon, se acquistate i prodotti linkati da me, una piccola percentuale andrà al sottoscritto senza alterare il prezzo del prodotto in alcun modo. 

21 commenti:

  1. Beh vado subito a leggermi le recensioni di XIII e Gen perché sono i fumetti che non conoscevo e che più mi hanno colpito del tuo ottimo post!Detto che di questi io ho letto solo Dragonball e Berserk.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grande, le ho linkate apposta ;)

      Due sono sempre meglio di zero!

      Elimina
  2. Dopo questo post devo andare a leggere d'obbligo dove parli di XIII, l'unico che conosco solo per sentito dire assieme a The Seven Deadly Sins, lascia molta curiosità. Bel post comunque, non è facile mettere insieme intrattenimento ed insegnamento/formazione in così giovane età, almeno nel mio caso fu così, non sempre in quello che preferivo o mi piaceva ci vedevo un possibile esempio da seguire nella vita quando si parla di anime che guardavo o dei primissimi fumetti che leggevo,a differenza di film o libri che prendevo invece più seriamente sia nell'infanzia che nella preadolescenza, non so bene perché XD (ovviamente i significati delle varie storie o dei personaggi li capivo e li apprezzavo ma li distaccavo molto dalla vita reale e dalla mia persona). Invece intorno ai diciotto-vent'anni ho cominciato di più ad assimilare anche quell'aspetto morale dalle opere fumettose che leggevo o seguivo (anche adesso),le uniche eccezioni che mi lasciarono un segno, intorno ai 14-15 anni furono Batman: The Killing Joke, Watchmen e Devilman in questo senso.
    Invece di quelli sopra citati Berserk è quello che ho letto più tardi e ne son contenta proprio perché sono riuscita a leggerlo e viverlo (in attesa del finale XD) con occhi diversi che prima non avrei avuto probabilmente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti per scrivere questo post sono andato a braccio, ho lasciato che le mie sensazioni istintive prendessero il posto di un'attenta riflessione proprio per selezionare le informazioni nel modo più puro possibile.

      The Seven Deadly Sins, sarà per la mia attuale (felice) situazione sentimentale o per la bravura dell'autore, mi ha preso al 100% e mi ha fatto riflettere parecchio... come non succedeva da anni!

      The Killing Joke non ricordo se l'ho letto oppure no, dovrei controllare ahahah
      Watchmen ce l'ho pronto per la lettura e Devilman, per quanto lo adori, non mi ha lasciato quel "plus" che mi hanno donato i fumetti di quest'articolo.

      Come al solito, grazie dei tuoi lunghi feedback!

      Elimina
  3. Certo che ti piacciono le saghe belle lunghe :) Comunque li ho sentiti tutti ovviamente nominare, ammetto di aver letto pochissimo di Dragon Ball e basta..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diciamo che per forza di cose le saghe lunghe sono quelle più conosciute XD

      Elimina
  4. Anche se non sono un gran lettore di manga, li conosco quasi tutti, a loro modo sono davvero tutti fondamentali, bellissimo post! Cheers

    RispondiElimina
  5. Dragon Ball e One Piece, il top!
    Ma XIII è quello della serie tv di tanti anni fa?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se ti riferisci all'omonima serie dei 2011 su Sky, sì ;)

      Elimina
  6. Innanzitutto grazie per la citazione^^
    XIII fighissimo, Gen capolavoro (l'ho fatto portare alla tesina a un ragazzino, l'anno scorso XD), Jojo vero shonen coi controcazzi. DragonBall intramontabile, Naruto e One Piece hanno rottilcazzo's ma tu addirittura ci hai tratto quegli insegnamenti, quindi ok :)
    Alchemist fu una buonissima opera, ma sullo stesso tema del sacrificio per me vincono i Cavalieri dello Zodiaco!^^

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho guardato veramente poco i Cavalieri da piccolo, quindi ci sono poco affezionato XD

      Elimina
    2. Qui ci scappa una megatortura :)

      Moz-

      Elimina
  7. Potrei dire lo stesso anche io per Dragon Ball, Naruto, One Piece e FMA, anche se ho qualche anno in più!
    Mi sa che devo mettere in lista The Seven Deadly Sins!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Te lo straconsiglio ;) Con TSDS si va sempre a colpo sicuro!

      Elimina
  8. I primi 4 sono sicuramente anche nella mia classifica, insieme a DragonBall! Aggiungerei Slam Dunk, e poi qualche americano (Preacher, V per Vendetta, Swamp Thing...) e qualche italiano (Sturmtruppen, Cattivik, Dylan Dog...)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dyd mi piace veramente tanto, ma non così tanto da meritare un posto nella lista XD
      Di americano ho letto ancora troppo poco purtroppo!

      Elimina
  9. Nonostante ci siano parecchi titoli vecchi, abbiamo in comune solo DB e One Piece (che però ho letto solo fino al 25 circa).

    RispondiElimina
  10. Anche Berserk e One Piece sono capisaldi della mia formazione fumettistica.
    Con il tempo, sono i due manga che sto continuando a leggere nonostante il tempo che passa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo stesso vale per me, anche se con Berserk mi sono fermato per leggere più di un capitolo alla volta ahah sennò mi dimentico le cose XD

      Elimina