8 febbraio 2018

Due parole su RiME e KNACK - IMPRESSIONE

Gli abbonati al PlayStation Plus, durante tutto il mese di febbraio, potranno scaricare gratuitamente due piccole perle del panorama videoludico moderno: RiME e KNACK. Vediamo di cosa si tratta.


rime-knack
Giochi di febbraio 2018 per il PS Plus
(Fonte)

Partiamo in quarta parlando di RiME.
RiME è stato sviluppato da Tequila Works e pubblicato su PS4, Xbox One, PC e Switch a fine 2017. Stiamo parlando di un puzzle/adventure, che unisce una narrazione silenziosa e profonda ad enigmi ambientali utili a proseguire nel gioco.
Ricorda qualcosa? Journey è una delle più probabili fonti d'ispirazione di RiME, senza che ciò infici in alcun modo nell'originalità del titolo. Infatti, di primo acchito, si potrebbe pensare che il prodotto di Tequila Works sia una copia del capolavoro di Thatgamecompany, ma non è affatto così. 
RiME ha un fortissimo carattere dato dall'ambientazione spettacolare e dal carisma del protagonista che, pur non parlando, risulta iconico fin dai primissimi minuti di gioco.
Ad ogni passo si respira pura poesia anche grazie alla magnifica colonna sonora che ci accompagnerà per tutto il viaggio. 
Consiglio RiME a chiunque ami i titoli "alla Journey", quindi con connotati artistici molto evidenti.


Passiamo al secondo videogioco gratuito per gli abbonati PS Plus di febbario: KNACK.
Sicuramente chi seguì il lancio di PlayStation 4 nel 2013 si ricorderà perfettamente di questa nuova esclusiva Sony, che è cadde presto nel dimenticatoio.
In realtà l'idea dietro KNACK è molto interessante ed apre molteplici possibilità di gameplay, ma partiamo dalle basi: che cos'è KNACK? Anche in questo caso stiamo parlando di un platform con un pizzico d'avventura, ma, a differenza di RiME, controlleremo una creatura formata da reperti archeologici risalenti ad una civiltà perduta, che dona il suo nome al titolo del gioco. Quest'ammasso di oggetti, oltre ad essere senziente e parlante, potrà modificare la sua grandezza perdendo o recuperando le parti che lo compongono
Durante il gioco dovremo superare degli stage abbattendo dei nemici con le nostre abilità peculiari o completando delle fasi puramente platform.
La trama, al contrario di RiME, ci viene narrata esplicitamente: "il Dottor Vargas, uno scienziato, ha studiato delle antiche reliquie provenienti da una civiltà perduta ed è riuscito a trovare un modo per unirle insieme e per dar loro una coscienza propria. Il risultato di questi esperimenti è Knack, una creatura dai poteri misteriosi. L'umanità è minacciata da un esercito di goblin rinati e Knack si fa avanti per proteggerla, fin quando non diventa chiaro che un ulteriore pericolo sta per provenire da alcuni elementi della comunità terrestre" (ho citato Wikipedia per evitare di fare spoiler).
Consiglio questo titolo a tutti gli amanti dei platform e anche a chi cerca qualcosa di veramente diverso dal solito.



Fatemi sapere cosa ne pensate con un commento qui sotto o sui miei social (o cliccando su una delle tre reazioni disponibili)!
Essendo affiliato ad Amazon, se acquistate i prodotti linkati da me, una piccola percentuale andrà al sottoscritto senza alterare il prezzo del prodotto in alcun modo.
Tutti i video presenti nell'articolo sono stati girati dal sottoscritto tramite PS4.

10 commenti:

  1. Decisamente tra i due preferisco Knack :D, anche se per abituarmi a questi platform moderni avrei bisogno di un'era geologica :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dai con un po' di pazienza ci si può abituare tranquillamente :D

      Elimina
  2. Saltati a piè pari. Troppi giochi ancora da giocare, inutile che io continui a scaricarne altri.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Almeno aggiungili alla raccolta! Magari li scarichi più avanti :D
      è un peccato non aggiungerli alla raccolta se son gratis (anche se si pagano col plus)

      Elimina
  3. Però la creatura di Knack è figa :D

    RispondiElimina
  4. A Journey ci ho giocato 5 minuti prima di mandare a fanculo lo schermo e cancellarlo, sarà che mi aspettavo molto di più. Non gli ho mai dato una seconda possibilità.

    Però RiME sembra diverso quel tanto che basta per provarlo in futuro (quando avrò la PS4)

    Carino anche il secondo.

    Me li segno entrambi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Journey l'ho giocato ben due volte: una da solo e una con la mia ragazza. Secondo me è un'esperienza molto appagante soprattutto dal punto di vista emotivo, dato che è possibile interpretarla in vari modi (anche se la trama c'è ed è una sola). La direzione artistica ha svolto un lavoro eccezionale, ma ovviamente può annoiare chi cerca l'azione!

      RiME è molto più "concreto" e meno poetico di Journey
      (anche se, appunto, l'ispirazione c'è e si vede) :D

      KNACK è proprio un platform duro e puro, è difficile che non piaccia ;)

      Elimina
    2. Ma a me l'azione manco piace.
      Ricordo che mi ero stancato di vagare per il deserto e ho spento.
      Venivo da una serie di indie che mi avevano preso fin dall'accensione della console (mi pare che quello prima fosse Brothers o forse era Rain).

      Elimina
    3. Ti posso assicurare che Journey difficilmente delude. L'ambientazione desertica è molto più varia di quanto si possa pensare, soprattutto nella seconda metà di gioco.
      Comunque i gusti son gusti: c'è chi l'ha trovato inizialmente noioso, ed è lecito pensarlo!

      Elimina