8 gennaio 2018

Cinque anime da guardare nel 2018 (film e serie) - IMPRESSIONE

L'anno nuovo è arrivato e ho finalmente occasione di fare una lista di anime da vedere che usciranno nel corso del 2018.


Bando alle ciance, via con i titoli:

  • Devilman Crybaby: nuovissima serie di casa Netflix che ripropone il manga capolavoro di Go Nagai aggiornandolo ai giorni nostri. L'anime è composto da 10 episodi dalla durata di 20/25 minuti l'uno ed è diretto da Masaaki Yuasa (già conosciuto per Ping Pong The Animation). Gli episodi si possono già trovare e vedere su Netflix sia in italiano che in giapponese con sottotitoli. Per chi non lo sapesse, Devilman Crybaby riprende fedelmente la macrotrama del fumetto originale del 1972, raccontando la lotta senza esclusione di colpi tra Akira Fudo e i demoni, intenzionati a conquistare nuovamente la Terra. Sarò sincero, per uno come me che ha adorato alla follia il manga, vedere Devilman ai giorni nostri con una storia riadattata, non offre un bell'impatto iniziale. Tuttavia, dopo aver visto cinque puntate, posso dire che il lavoro di Yuasa merita una lode sia per quanto riguarda il comparto narrativo che per il comparto tecnico. Non mi voglio dilungare, visto che non ho ancora finito di vederlo, ma per ora Crybaby mi sta piacendo moltissimo: la storia generale rispetta l'originale senza aver paura di apportare dei cambiamenti e le animazioni sono spettacolari (ho un debole per quel tipo di disegni un po' "stilizzati";


    devilman-crybaby-logo
    Devilman Crybaby Logo
    Fonte
  • Dragon Ball Film 2018: come sappiamo, a fine anno uscirà un nuovo lungometraggio dedicato al Re dei manga battle shonen che racconterà la storia della razza Saiyan dagli albori alla comparsa di Yamoshi, il primo Super Saiyan. Ho già parlato di Yamoshi analizzando le dichiarazioni di Akira Toriyama ed evidenziando la confusione generata dalla presenza di due leggende diverse: quella sul Super Saiyan e sul Super Saiyan God. Visto il caos generato da questa conflittualità, voglio proprio vedere come il buon Toriyama sbroglierà la matassa (possibilmente senza creare altri buchi di trama);

    presentazione-film
    Immagine di presentazione del film
    Fonte
  • One Punch Man (stagione 2): non c'è una data ufficiale, ma la seconda stagione dell'anime di One Punch Man non si farà attendere più di tanto. Ho già parlato di questo manga in questo post e in questo, quindi non mi ripeterò. La qualità della versione animata è sopraffina, sia per la fedeltà totale rispetto al fumetto che per i disegni;
  • My Hero Academia (stagione 3): nell'aprile di quest'anno debutterà la terza stagione dell'anime di MHA, che riproporrà le vicende dei volumi 8, 9 e 10 del fumetto (che ora è al numero 11 in Italia e 16 in Giappone). Anche in questo caso la qualità tecnica è alle stelle tanto quanto la fedeltà all'opera originale;
  • L'Attacco dei Giganti (stagione 3): nella prima metà del 2018 vedremo anche l'attesissima terza stagione dell'anime dedicato all'Attacco dei Giganti. Se dovessi fare una classifica personale tra i cartoni su One Punch Man, My Hero Academia e l'Attacco dei Giganti, quest'ultimo sarebbe certamente al primo posto. Si nota una cura e un amore verso l'opera originale che non è molto frequente nell'ambiente dell'intrattenimento di massa. Il manga sta per concludersi e, secondo me, l'anime finirà con un massimo di 5 stagioni.

adg-3
Locandina terza stagione dell'Attacco dei Giganti
Fonte

Fatemi sapere cosa ne pensate con un commento qui sotto o sui miei social!
Essendo affiliato ad Amazon, se acquistate i prodotti linkati da me, una piccola percentuale andrà al sottoscritto senza alterare il prezzo del prodotto in alcun modo.

12 commenti:

  1. Di questi cinque anime ne guarderò sicuramente due:

    - la seconda stagione di One Punch Man, la prima me la sono divorato;

    - Devilman, curioso di vedere la contestualizzazione in epoca attuale. Immagino sia splatterissima, giusto?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Yes, è splatter almeno tanto quanto il manga. Ci sono scene di violenza cruda ed è molto "sessualizzata". Ci sono scene di erotismo esplicito (basta pensare al primo sabba), quindi zero censure: Yuasa non ha avuto alcun tipo di freno "morale".

      Elimina
    2. L'hanno fatto più da HBO che da Netflix quindi ;)

      Elimina
  2. Di My hero Academia (il manga) dovrei avere l'anteprima gratuita che non ho mai letto :D Come dico spesso non sono particolarmente amante della lettura inversa.. Devilman Crybaby mi incuriosce comunque!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Penso sia praticamente impossibile che My Hero Academia possa deludere al 100%. Chi ama i battle shonen alla Dragon Ball e Naruto lo amerà alla follia e chi non ha mai toccato un fumetto in vita sua resterà ammaliato dal pathos generale e dalla storia. Se non digerisci il manga, guarda tranquillamente l'anime (lo puoi trovare legalmente gratis su VVVVID in giapponese coi sottotitoli, l'ho linkato nell'articolo).

      Devilman è una vera sorpresa. Non c'avrei scommesso nemmeno un euro, eppure dopo aver visto il primo episodio ero fuori di me dalla gioia (la mia ragazza può testimoniare ahahah).

      Elimina
  3. Ormai con Dragon Ball hanno ingranato di nuovo, incredibile. E chi se lo leva più di torno, ora XD
    Devilman mi incuriosisce anche se appunto la cosa che citi non mi esalta.
    One Punch Man devo decidermi a iniziarlo^^

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Da spettatore critico spero che finisca a marzo con la puntata 133 (la fine della saga), ma da appassionato non vorrei finisse mai XD
      Il film potrebbe essere un punto di partenza per una nuovissima serie sulle origini dei Saiyan, come è successo con Battle of Gods e DB Super... chi lo sa!

      Devilman bisogna semplicemente iniziarlo, altrimenti in molti si fermerebbero alla "rivisitazione ai giorni nostri" e non lo guarderebbero mai... ed è un peccato perché è proprio bello.

      OPM puoi sia vedere l'anime che leggere il manga indifferentemente: son bellissimi entrambi. Chiaramente il sottoscritto consiglierà SEMPRE l'opera originale prima del derivato, ma in questo caso non me la sento di fare il perfezionista perché i due prodotti sono quasi sovrapponibili (PS: comunque i disegni di Murata del fumetto se li sognano nel cartone).

      Elimina
  4. Facendo parte della generazione dei robottoni, non amo molto il Devilman moderno (più fedele al manga). Penso passerò.
    Dragon Ball mi ha rotto.
    One Punch lo ricordo su Netflix ma non mi ha mai attirato.
    Gli ultimi due non li conosco, mi informerò.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sia My Hero Academia che l'Attacco dei Giganti sono disponibili gratuitamente su VVVVID, quindi darci un'occhiata non costa proprio nulla :D
      Se ti piacciono le storie "alla Naruto", amerai MHA, mentre se preferisci trame più complesse e "adulte", ti consiglio vivamente l'Attacco dei Giganti. All'inizio può sembrare il classico shonen, ma ti assicuro che più avanti diventerà estremamente originale (pur prendendo spunto da altre opere). Non credo esista uno shonen come l'Attacco dei Giganti... o comunque io non ne conosco!

      Elimina
    2. Penso sia più affine ai miei gusti il secondo. Lo proverò senz'altro dato che si trova gratis!
      Grazie per la delucidazione, mi hai risparmiato tempo!

      Elimina