10 dicembre 2017

Prime impressioni sulla beta di Monster Hunter: World - IMPRESSIONE

Finalmente ho provato con mano la beta di Monster Hunter: World e posso dire che siamo di fronte ad un gran bel titolo. Al netto di qualche problema tecnico (che probabilmente verrà sistemato nella versione finale), l'esperienza complessiva è stupenda.  


Monster Hunter World titolo
Schermata iniziale di Monster Hunter: World 

Monster Hunter: World, in uscita il 26 gennaio 2018 su PlayStation 4 e Xbox One (la data per PC non è ancora stata dichiarata), è uno dei titoli migliori che avremo modo di giocare per molto tempo
Lo dico dopo aver provato per un po' la beta/demo per soli utenti abbonati al PlayStation Plus disponibile e giocabile dal 9 al 12 dicembre (su PS4).

Veniamo al sodo.
MHW è bello per svariati motivi, ma il principale è che diverte dal primo momento in cui si entra in partita all'ultimo in cui si uccide la bestia di turno.   
Ma facciamo un passo indietro: cos'è Monster Hunter: World?
Stiamo parlando di un videogioco action/RPG (parte dell'omonima, celebre, serie di casa Capcom) in cui siamo chiamati a cacciare belve feroci di tutti i tipi: volatili, dinosauri, mostri marini ecc. Noi impersoniamo, ovviamente, un cacciatore che potrà usare moltissime armi diverse come archi, lance, spadoni e martelli e potrà essere personalizzato dalla testa ai piedi con armature, accessori e quant'altro.

Schermata di gioco MHW
Schermata di gioco

Partiamo dalla cosa più impattante di questo titolo: l'impatto estetico e grafico
Come si vede dalle immagini dell'articolo, MHW è un vero e proprio quadro in movimento. I modelli dei personaggi sono curatissimi tanto quanto le mastodontiche armi ed armature, le bestie sono spettacolari, soprattutto quelle di grandi dimensioni, e l'ambientazione sembra viva. Il mondo di gioco sembra respira autonomamente grazie alla ricchissima flora e fauna che ci circonda durante le sessioni di caccia. 
Ho provato tre armi tra quelle disponibili: le doppie spade, lo spadone di fuoco e l'arco... quella che mi ha colpito di più è senza dubbio quest'ultima per le svariate possibilità che apre nell'approccio al titolo stesso.
Mi spiego.
L'arco offre la possibilità di studiare strategie più varie rispetto ad una banale spada da combattimento fisico puro e, in un titolo basato esclusivamente sulla caccia, penso sia più divertente usare armi dalla lunga distanza.


Il gameplay è semplice da capire ma sicuramente difficile da sfruttare al massimo perché ogni arma ha delle peculiarità differenti rispetto alle altre: moveset, "peso", grandezza, portata ecc. Oltre agli attacchi fisici è fondamentale studiare l'ambiente e impostare la strategia di caccia sfruttando posizioni sopraelevate e zone nascoste in modo da sorprendere la preda quando è distratta. 
A proposito di belve, queste non staranno ferme in un punto, ma si sposteranno in continuazione come farebbe un animale reale e, quando le attaccheremo, tenteranno spesso di fuggire, costringendoci a inseguirle sfruttando l'ambientazione. 

Arrampicata
Arrampicarsi sulla vegetazione

Per ora mi fermo qui perché stiamo parlando di una semplice beta/demo e non del gioco completo, ma Monster Hunter: World mi ha convinto al 100%: è bello da vedere, divertente e vastissimo.
Durante la mia sessione di gioco (su cui ho basato questo articolo) ho provato due missioni su tre in modalità Single Player, ma ho sentito e verificato che i server multigiocatore della beta sono un po' instabili.

Cibo in MHW

Fatemi sapere cosa ne pensate con un commento qui sotto o sui miei social!
Essendo affiliato ad Amazon, se acquistate i prodotti linkati da me, una piccola percentuale andrà al sottoscritto senza alterare il prezzo del prodotto in alcun modo.

2 commenti:

  1. Interessante, anche se non videogioco più. Però dalla descrizione mi piace, almeno tentano il realismo nella fuga delle bestie e nelle diversità degli oggetti/armi.

    Moz-

    RispondiElimina
  2. Sisi dal punto di vista dell'intelligenza artificiale è molto bello, spinge proprio a pensare come se avessi a che fare con animali veri.

    RispondiElimina