12 settembre 2017

Pokémon Go ha espresso solo il 10% del suo potenziale: è proprio vero? - RIFLESSIONE

Nelle ultime ore Tsunekazu Ishihara, CEO di The Pokémon Company, ha dichiarato che Pokémon Go ha mostrato solo 10% di ciò che potrebbe offrire e che la percentuale salirà grazie all'aggiunta degli scambi e del PVP tra giocatori.


Togliamoci il pensiero, dai: questa dichiarazione è ovvia
Bene, ora argomentiamo. 

Articuno, Zapdos, Moltres, e Lugia
Articuno, Zapdos, Moltres, e Lugia 

Ho già avuto modo di parlare del flop mastodontico di Pokémon Go, ma sento il bisogno di commentare questa notizia ugualmente perché, a mio modo di vedere, è una presa in giro a tutti gli appassionati. 
Tutti sappiamo che l'app è partita male (dal punto di vista tecnico e contenutistico) poiché Niantic non è riuscita ad aggiungere le uniche due cose richieste a gran voce dagli utenti (e promesse dal team di sviluppo): scambi e PVP. Ora Pokémon Go è quantomeno giocabile, ma, dopo le ultime dichiarazioni, sembra proprio che il titolo (che contiene acquisti in app dal lancio) non sia nemmeno lontanamente finito.
Continuerò a chiedermi perché i leader di The Pokémon Company hanno permesso la pubblicazione di un prodotto paragonabile ad un alpha col marchio Pokémon in bella vista. 
Trovo questa politica di proseguire lo sviluppo di un videogioco anche dopo il suo rilascio semplicemente nociva perché si va a mentire agli utenti, in quanto non mi risulta che Pokémon Go avesse scritto "in fase di sviluppo" o "versione alpha" quando è stato dato in pasto ai giocatori.
Come al solito ciò che importa è essere chiari su ciò che si fa
  
Cyndaquil, Totodile e Chikorita
Cyndaquil, Totodile e Chikorita

Sono sicuro che in molti si divertono ancora oggi acchiappando mostriciattoli per le strade, ma resta il fatto che The Pokémon Company purtroppo non sta gestendo bene la sua app dal punto di vista promozionale nel tentativo di riconquistare le milioni di persone che hanno abbandonato la carriera da allenatore già da un pezzo. 
Voglio però spezzare una lancia a favore di Niantic viste le importanti aggiunte che ha apportato negli ultimi mesi come i Raid e i Leggendari, ma secondo me avrebbe dovuto prima esaudire le richieste più importanti e pressanti come, appunto, scambi e PVP e poi infiocchettare il tutto con altri contenuti PVE. 
Checché se ne dica io continuo a sperare in un futuro roseo per Pokémon Go e, soprattutto, che sia finito il prima possibile. 



Nessun commento:

Posta un commento