31 luglio 2017

Final Fantasy XV è finito con le Magitek Exosuit e l'aggiornamento 1.13 - RIFLESSIONE

Esatto, Final Fantasy XV è definitivamente morto con quest'ultimo aggiornamento, l'1.13, che ha portato le seguenti novità:

  • Nuova Quest di caccia a Meldacio... della serie "tutto fa brodo";
  • Aggiunta del sistema Rush Link... carino ma niente di che;
  • Magitek Exosuit per i quattro baldi giovani... poi ne parliamo; 
  • Riapertura dell'evento Moogle Chocobo Carnival... inutile, ma ne parliamo dopo;
  • Correzione di bug... ok;
  • Aggiunti due nuovi trofei/obiettivi... sapete cosa ne penso.





magitek exosuit
Magitek Exosuit




Ora, il punto forte di questo aggiornamento sono, chiaramente, le nuove tute Magitek che rendono INVINCIBILI i protagonisti come se il gioco non fosse già abbastanza facile. Oltre al design pacchiano delle armature (che sono TUTTE UGUALI), ciò che mi ha indignato è la totale assenza di animazioni extra o effetti visivi particolari quando si indossano. 

In pratica sono solo delle skin tamarre applicate ai modelli dei personaggi. 
Fine. Non cambia altro.
Questo denota ovviamente una stanchezza del team di sviluppo costretto a lavorare su un titolo ormai morto da mesi nella speranza di non perdere tutta l'utenza che gioca ancora Final Fantasy XV (piccolo consiglio: concentratevi sui DLC e fateli bene, grazie).

La nuova missione è inutile visto che bisogna uccidere un mostro livello 99 (esteticamente favoloso) che, con le nuove tute, diventa una banale scusa per provarle... quindi la missione consiste, LETTERALMENTE, nel tenere premuto cerchio finché la creatura non muore.
Già.

ffxv


Infine è stato riaperto il Carnevale... YEEEE... ah no ma aspetta... il carnevale è finito da un pezzo... non sarà mica che hanno voluto reinserire un vecchio evento per far "star buoni" gli utenti che si sono già stufati dei due DLC usciti e che vogliono avere gli ultimi che gli spettano? 
Vi giuro che questa spiegazione è l'unica che mi è venuta in mente che possa dare un senso a questo ritorno, perché altrimenti non so cosa pensare.   

Nessun commento:

Posta un commento