13 aprile 2017

Autorialità nei videogiochi: quanto conta davvero? - RIFLESSIONE

Esistono due tipi di videogiochi: quelli con una forte autorialità e quelli legati al brand da cui provengono. 
Dark Souls, Metal Gear, Let It Die, Final Fantasy, Kingdom Hearts e Undertale sono alcuni esempi di videogiochi molto legati al loro autore originale. Ciò significa che senza di esso non sarebbero gli stessi, sarebbero completamente diversi e non avrebbero tutti gli elementi che li rendono unici. Autorialità corrisponde ad unicità ed irripetibilità in quanto il creatore mette sempre del suo nel videogioco. Tuttavia non sempre questo termine equivale a qualità eccelsa: persino il tanto amato Dark Souls ha dei difetti dovuti all'impostazione di lavoro dettata da Miyazaki. Lo stesso discorso può esser fatto all'intoccabile Metal Gear o addirittura Kingdom Hearts. Quest'ultimo, per esempio, è vittima del modo di lavorare un po'caotico di Nomura. 
L'esempio più lampante dell'importanza che riveste l'autore originale è rappresentato da Dark Souls 2. Personalmente l'ho amato ma non posso fare a meno di pensare che se l'avesse diretto Miyazaki non sarebbe stato così orribile a livello di coerenza narrativa e gameplay (con riferimento principalmente ai boss).

metal gear solid the phantom pain


D'altra parte esistono titoli che non hanno avuto bisogno di un'impronta autoriale per far successo. Questo è il caso di Call of Duty, Battlefield, Assassin's Creed, Far Cry e molti altri. Il videogioco, di conseguenza, è legato al brand da cui proviene e agli elementi tecnici che fanno di lui un prodotto molto commerciale e apprezzabile dalla massa. Purtroppo molti di questi titoli, essendo indirizzati al grande pubblico, restano meno impressi nella mente degli utenti (anche perché spesso vengono pubblicati a cadenza fissa annuale). 

call of duty infinite warfare


Per quanto mi riguarda preferisco un prodotto autoriale per il semplice fatto che amo imparare a conoscere l'autore attraverso i suoi videogiochi. Mi piace capire come lavora, come struttura ogni sua opera, come gli piace narrare una storia o caratterizzare i suoi personaggi. Insomma, attraverso questi videogame entriamo in contatto con la mentalità di un determinato artista e, di conseguenza, ci leghiamo di più ai suoi prodotti.

undertale

Nessun commento:

Posta un commento