27 marzo 2017

Multiplayer Online e Locale: due modi di vivere il videogioco - RIFLESSIONE

Oggi voglio parlarvi dell'evoluzione che sta interessando il multiplayer nei videogiochi. 
In passato, infatti, esisteva solo la possibilità di confrontarsi con persone fisicamente presenti sul posto dove si giocava. La maggior parte delle volte ci si trovata in gruppi di amici composti da un minimo di due fino ad un massimo di quattro elementi che passavano interi pomeriggi in compagnia divertendosi. 

multiplayer locale


Col passare degli anni e grazie all'avvento del web, con l'annessa possibilità di connettersi ed essere in contatto col mondo intero, è stato creato il multiplayer online. Ciò significa che ora possiamo giocare in tempo reale insieme a persone dall'altra parte del mondo senza che debbano essere fisicamente nella nostra stessa stanza. Tutto questo ha dell'incredibile ed oggi è la normalità.
So perfettamente che in moltissimi criticano queste funzionalità online sostenendo che "si perde il contatto umano" o cose simili. Altri sostengono che sia infinitamente più divertente giocare con una persona concreta piuttosto che con un'utente mai visto prima. Tuttavia il successo di questa modalità di gioco è innegabile: per esempio basta scaricare un qualsiasi MMO per rendersi conto della quantità di utenti che ci passa il tempo.

multiplayer online


La mia posizione, tuttavia, è positiva sia per il multiplayer locale (quindi modalità cooperative, split screen ecc ecc), che per quello online. Trovo entrambe questi approcci al medium assolutamente divertenti ed appaganti, con la nota di merito riguardo l'aggiunta di longevità che regalano ad un videogioco. Posso assicurarvi che affrontare un titolo in coop con un amico accanto è un'esperienza totalmente differente rispetto a giocarlo singolarmente, non tanto per il piacere di condividere un'esperienza, quanto per le risate che ciò può donare. Lo stesso vale per degli scontri online in un picchiaduro come Tekken Tag 2 o nel più leggero Naruto Storm 4.
In conclusione, il multiplayer, in ogni sua forma, può essere un'aggiunta preziosa all'interno di un titolo, oppure può essere la sua stessa anima.

Nessun commento:

Posta un commento