25 febbraio 2017

Super Mario: la storia - anni'80 - EXTRA

Tutti, ma proprio tutti, conoscono Super Mario e ne hanno sentito parlare almeno una volta nella vita... ma non tutti sanno la sua storia.


Introduzione


Il simpatico idraulico italiano, ideato dal giapponese Shigeru Miyamoto nel 1981, fa parte dei pilastri che sorreggono il mondo dei videogiochi ed è il simbolo di Nintendo. Non tutti sanno che il nome originariamente attribuito all'idraulico baffuto era Jumpman e che debuttò, nel 1981, all'interno di Donkey Kong, un'altra pietra miliare dell'industria. 

mario-jumpman-donkeykong
Jumpman in Donkey Kong (1981)


Mario Bros

Visto il successo che ebbe Donkey Kong, nel 1983 venne pubblicato Mario Bros, spin-off del precedente titolo incentrato sulla figura di Jumpman, ribattezzato col nome di Mario, e di suo fratello Luigi, che fece la sua prima apparizione. Mario non è più un carpentiere, bensì è un idraulico. Fu così che nacque, nell'immaginario di tutti, la figura definitiva di Super Mario.  

mario-bros-luigi
Mario e Luigi in Mario Bros (1983)

Super Mario Bros

Il successo di Mario non si ferma e, nel 1985, viene rilasciato il primo vero Super Mario: Super Mario Bros. Questo titolo consacra una volta per tutte l'importanza dell'idraulico nostrano all'interno del panorama videoludico mondiale. 
La trama, pur essendo semplice, è una costante di moltissimi videogiochi della saga: la principessa del Regno dei Funghi, Peach, viene rapita da Bowser e sarà proprio Mario a salvarla. Il gioco è diviso in 8 mondi per un totale di 32 livelli. Per quanto riguarda il gameplay, rivoluzionario per l'epoca, è a stampo platform in 2d a scorrimento orizzontale con l'aggiunta di nemici diversi, power-up e boss di fine livello. Inutile dire che tutti gli elementi contenuti in Super Mario Bros sono ancora oggi presenti in ogni videogioco platform. 

supermario-bros
Menù di Super Mario Bros (1985)

Super Mario Bros 2

In Giappone, nel 1986, uscì Super Mario Bros: The Lost Levels che, inizialmente, in occidente non uscì in quanto ritenuto fin troppo complicato. Per ovviare a ciò, nel 1988, venne pubblicato in tutto il mondo un rimaneggiamento di Yume Kojo: Doki Doki Panic, ovvero Super Mario Bros 2. Tuttavia moltissime parti e altrettanti elementi di questo gioco non furono più utilizzati all'interno della serie e venne spiegato, nel finale, che si trattava tutto di un sogno di Mario. In questo modo vennero giustificate le stranezze contenute nel titolo.  

supermario-bros2
Mario in Super Mario Bros 2 (1988)
mario-lostlevels
Menù di Super Mario Bros: The Lost Levels (1986)

Super Mario Bros 3

Ed eccoci all'ultimo titolo rilasciato negli anni '80 dedicato a Super Mario. Mi riferisco a Super Mario Bros 3, considerato il miglior gioco per SNES. Si tratta di un miglioramento su tutti i fronti del primo Super Mario Bros. Infatti abbiamo nuovi nemici, nuovi potenziamenti e la possibilità di selezionare i livelli tramite una mappa interattiva. A questo si aggiunge che lo scorrimento non è più solo orizzontale, ma anche verticale, il che porta una nuovissima profondità di gameplay. Insomma, Super Mario Bros 3, pubblicato nel 1988, è stato un successo clamoroso che contribuì ad aumentare la popolarità dell'idraulico italiano. 

mario-bros-3
Copertina e Mario in Super Mario Bros 3 (1988)


Si conclude la prima parte dedicata alla storia di Super Mario, restate sintonizzati per leggere le prossime!











Nessun commento:

Posta un commento